Montignano
The origins of the Castle of Montignano date back to 962 when Otto I of Saxony was crowned in Milan as Emperor of Germany and King of  Italy by Pope John XII and he immediately tried to gain the loyalty [...]
Villa San Faustino
The castle of Villa San Faustino was part of the Terre Arnolfe in the tenth and eleventh centuries (mentioned in documents of the abbey of Farfa 1115 and 1118). The castle, connected to the important parish chu [...]
Colpetrazzo
Castle built between 1300 and 1400, it still preserves its medieval structure. Of particular interest is the medieval main door near the small church of San Bernardino. Above the church of San Bernardino is sit [...]
Mezzanelli
The castle of Mezzanelli has followed the fortunes of the various rulers who handled its political life. Once part of Terre Arnolfe, the castle was cited in documents from 1115 and 1118 (Earls Ridolfo, Saraceno [...]
Castel Rinaldi
Medieval village built in 1160 by a certain "Rinaldo Duke of Calabria", Castel Rinaldi was part of the fief of the Arnolfi. Constantly part of Guelph, Castel Rinaldi was often the center of infighting that mark [...]
Viepri
The fortified village of Viepri is wrapped in high hills, which ensured defense for centuries and still seem to hide it. Built after 1380 on the ruins of the demolished castle of Monte Schignano, its rule was t [...]
Martani Mountains
The Martani Mountains extend evenly from south to north for about 35 km between the provinces of Perugia and Terni. They border to the east on the Umbrian Valley and Valserra, to the west on th [...]
Castelvecchio
The village is today very different from what must have appeared in the Middle Ages. Today only some ruins of the fortified village remain, hidden by vegetation. Literature attest it as one of the most [...]

Ricette Tipiche

PICCHIARELLI CON I PIZZAGIALLI

INGREDIENTI :

PER LA PASTA

  • Farina tipo O
  • Acqua q.b
  • Un pizzico di sale

PER IL SUGO

  • Pizzagialli
  • Aglio
  • Peperoncino
  • Sale
  • Pomodoro
  • Olio di oliva

Impastare la farina con l’acqua q.b ed un pizzico di sale. Stendere la sfoglia un po’ spessa, farla asciugare poi tagliare i picchiarelli. Far soffriggere in una teglia l’olio di oliva, peperoncino, uno spicchio di aglio, aggiungere i pizzagialli tagliati a pezzettini, sale. Fare cuocere poi aggiungere la passata di pomodoro. Cuocere in acqua salata i picchiarelli, scolarli, condirli con il sugo, ripass arli al fuoco in una teglia, aggiungendo del pecorino e alla fine il prezzemolo tritato.

 

CINGHIALE ALLA CACCIATORA

Far marinare  la carne di cinghiale fresca o congelata a bagno in una bacinella con acqua fredda, un po’ di vino rosso, aglio, cipolla, rosmarino, salvia, carota, sedano, prezzemolo, alloro e serpollo almeno 12 ore.

Scolare la carne, buttare tutti gli odori e spezzettarlo a pezzettini piccoli.

Metterlo in una casseruola con olio di oliva abbondante, peperoncino e gli odori frullati (aglio, cipola, sedano, carota, foglie di alloro, rosmarino, salvia, serpollo, capperi e alici) aggiunger il sale q.b.;

Far cuocere un po’ poi aggiungere acqua mischiata con vino rosso, le bacche di ginepro.

Quando è quasi cotto aggiungere le olive nere e la passata di pomodoro.

 

PALOMBA ALLA GHIOTTA 

Ingrediente principale sono le palombe, una specie di piccione selvatico caratterizzato da una carne abbastanza dura e saporita.

Cuocere allo spiedo o al forno le palombe cospargendole con olio e sale qb., posizionando al di sotto delle stesse un contenitore per raccogliere l'olio e il grasso che scolano dalla carne.

Nel frattempo cuocere le interiora in un capiente tegame di terracotta, insaporendole con 6 bicchieri di vino rosso, 1/4 di bicchiere di aceto di vino, due spicchi di aglio, 1/2 bicchiere di olio di oliva, 1/2 limone intero, rosmarino, salvia e olive nere.

Il tutto deve cuocere a fuoco lento per almeno tre ore in modo da far rapprendere il liquido. Infine , macinare il tutto e immergere nella salsa le palombe cotte (ma non troppo) e fatte a pezzi: cuocere ancora per dieci minuti.

Servire in piatti fondi e accompagnare il tutto con abbondante pane cotto a legna ( la cosa più buona sarà la "scarpetta!) e un buon vino rosso locale.

 

FARAONA ALLA LECCARDA

 

Un piatto umbro, tipico della cucina Massetana. Un secondo semplice ed abbastanza veloce da preparare e poi...state sicuri che riscuote sempre un notevole successo tra gli ospiti. La carne della faraona, in questa ricetta viene spezzata e cotta in tegame con tutti gli aromi e i fegatini, che poi verranno passati per creare una salsa ricca e saporita da adagiare sopra la carne ed accompagnare con gustosi crostini di pane bruscato.

 

INGREDIENTI :

  • 1 faraona
  • Sedano,Carota, Cipolla
  • 2 spicchi di Limone
  • Rosmarino e Salvia
  • Fegatini di Pollo
  • Olive nere denocciolate
  • Sale e Pepe
  • Olio
  • Vino bianco un bicchiere

Lavate bene la faraona, eventualmente spiumatela e fiammeggiatela. Tagliarla a pezzi. Passatela ancora sotto l’acqua corrente, irroratela con del vino bianco e fatela scolare.Lavate e tagliate a pezzetti i fegatini di pollo. Mettete in un tegame capiente l’olio, la cipolla tagliata grossolanamente, il sedano e la carota, fate appena soffriggere. A questo punto mettete nel tegame la faraona spezzata, il rosmarino e la salvia e farla rosolare leggermente.

A questo punto aggiungere anche i fegatini.  Quando anche questi saranno rosolati aggiungete il vino sulla carne e fate evaporare. Aggiungere gli spicchi di limone e le olive. Regolare di sale e pepe.

Portate a cottura ( circa 50 min.) con il coperchio. Dapprima completamente chiuso e poi leggermente socchiuso. Quando la carne sarà cotta, adagiate la faraona su di un piatto di portata, togliere la salvia ed il rosmarino e passare nel mixer tutti gli altri ingredienti ( la cipolla, la carota, le olive e i fegatini di pollo). Lasciate il limone da parte potrebbe rendere amara la salsa, ma poi servitelo perchè è veramente gustoso!

Ne risulterà una crema densa e saporita, assaggiatela per poi poterla aggiustare di sale. A questo punto nappate la faraona con la sua salsa, operazione che potrà essere fatta direttamente sul piatto da portata, oppure sul tegame.

Servite con delle bruschettine di pane umbro ( senza sale).

 

PICCIONE IN SALMI'

INGREDIENTI :

  • 2 piccioni
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • prezzemolo
  • salvia
  • rosmarino
  • alloro
  • vino bianco
  • aceto
  • 1 acciuga
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione : Pulite, lavate e tagliate a pezzi i piccioni; metteteli in tegame a rosolare assieme ad un battuto di cipolla, carota, sedano, prezzemolo e un giro di olio. Aggiungete qualche foglia di salvia, il rosmarino sminuzzato, alloro, due dita di vino bianco e altrettanto di aceto. Salate e pepate, lasciando poi cuocere per un'ora circa. Togliete dal tegame i piccioni e passate il sugo di cottura attraverso un colino; una volta filtrato, vi unirete l'acciuga spinata, lo spicchio d'aglio pestato e un pò di aceto. Rimettete i piccioni nel tegame con il sugo e fate insaporire per qualche minuto. Servite con crostini di pane fritti. 

 

NOCIATA

 

INGREDIENTI :

  • 1 Kg di miele
  • 800 gr di noci tostate e pulite togliendo tutta la pellicina marrone
  • 10 chiare d’uovo
  • Buccia d’arancio tritata finissima

 

Mettere in una pentola possibilmente di rame, il miele e portarlo a 30 gradi, aggiungere le chiare dell’uovo, mescolando di continuo. Cuocere a bagno maria e a fuoco lento per la prima ora poi portare l’acqua in ebollizione fino a quanto non è cotta
mescolando di continuo. Per provare la cottura occorre prendere con la punta di un coltello un po’ di pasta e schiacciarla su una spianatoia per vedere la durezza. Preparare la spianatoia con i fogli dell’ostia. Quando la nociata è cotta aggiungere le noci tostate e la buccia di arancio, togliere dal fuoco, e poi stenderla sulla spianatoia, fare tutti pezzettini ed incartare con carta bianca e metterci ai due lati una foglia di alloro.

 

  

 

 

Microlimpiadi
Umbria Music Fest
Sagra del Buon Mangiare

Itineraries

Historic and Naturalistic itinerary on the occidental flanks of the Martani Mountains
8,4 km – by car, 5,3km trekking. This itinerary is a  trekking along the western slope of the mountain Monte Castro,  a relief above Massa Martana. From the town of Massa Martana [...]
Castles hopping….history and legends
9,2 Km – itinerary feasible by bicycle or motor vehicle. The tour begins with a visit to the historic center of M [...]
Geo-Tourism in the Martana area
19 km - itinerary feasible by bicycle or motor vehicle  The itinerary is focused on the geology of the mountains around Massa Martana but also allows the visitor to appreciate natur [...]

Accomodation

Restaurants
Country House
Bed & breakfast
holiday home
Hotels
Historical residences